18 aprile 2017
I San Antonio Spurs si impongono in Gara-2 sui Memphis Grizzlies per 96-82 e si portano sul 2-0 nella serie.

Career high ai playoff per Kawhi Leonard che chiude con 37 punti e grazie al 19/19 ai liberi è diventato il primo giocatore dopo Dirk Nowitzki nel 2011 a segnare consecutivamente così tanto ai playoff a cronometro fermo.

Quest'ultimo dato, però, ha mandato su tutte le furie il tecnico dei Memphis Grizzlies David Fizdale, che nella conferenza stampa post-partita si è scagliato contro l'arbitraggio.

"E' stata una partita arbitrata malissimo - ha dichiarato Fizdale - Zach Randolph, il giocatore più duro della lega ha chiuso con zero tiri liberi. Ma non so come, Kawhi Leonard ne ha tirati 19. Nel primo tempo abbiamo tirato 19 volte nel pitturato e ci hanno dato sei tiri liberi. Loro hanno tirato 11 volte in pitturato e hanno avuto 23 tiri liberi. Non un sono legato alle cifre ma qui i conti non tornano.

"In tutto, abbiamo tirato 35 volte in pitturato - ha proseguito Fizdale snocciolando ancora le cifre della partita - Ci hanno fischiato solo 15 liberi. Loro hanno tirato 18 volte in pitturato e hanno avuto 32 liberi. Kawhi Leonard ha avuto più tiri liberi di tutta la mia squadra. Datemi una spiegazione".

Fizdale ha poi ribadito il concetto sottolineando come gli arbitri abbiano favorito gli Spurs solo per la loro maggiore caratura.

"Non otteniamo il rispetto che questi ragazzi meriterebbero solo perché Mike Conley non dà di matto. Ha classe e pensa solo a giocare. Ma non lascerò che ci trattino così. Conosco il pedrigree di Popovich mentre io sono un giovane rookie. Ma loro non ci possono trattare da rookie. E' inaccettabile. Non è professionale. I miei ragazzi hanno lottato per rimanere in partita, è un diritto che si sono guadagnati. E loro non ci hanno dato la possibilità di vincere".