Advertisement
Social  
   
  Registrati
Accedi al nuovo sito per i tuoi acquisti

CAVS ANCORA AL TAPPETO

CAVS ANCORA AL TAPPETO

Seconda sconfitta consecutiva per i Cleveland Cavliers che alla Quicken Loans Arena cadono 113-94 per mano dei Los Angeles Clippers. Il top scorer per la squadra di Doc Rivers è J.J. Reddick con 23 punti ma il contributo arriva anche dagli altri senatori losangelini: 16 punti per Chris Paul, 11 assist per Blake Griffine e 16 rimbalzi per DeAndre Jordan. Ai Cavs non bastano i 28 punti di Irving e i 16 di Kevin Love.
HISTORY IN THE MAKING

HISTORY IN THE MAKING

Il libro dei record di Russell Westbrook va aggiornato ancora una volta. Nella vittoria in overtime 126-115 sui Washington Wizards, Westbrook ha centrato la sua quarta tripla doppia consecutiva, la nona dall'inizio della stagione, la numero quarantasei della sua carriera. Dei 35 punti finali, 14 arrivano nel supplementare con 4 su sei dal campo e sei su sei dai liberi. A completare il suo score personale ci sono 14 rimbalzi e 11 assist.
GHIACCIO SUL PARQUET

GHIACCIO SUL PARQUET

Un problema di condensazione sul parquet del Wells Fargo Center di Philadelphia ha costretto la NBA a rimandare l'incontro fra i padroni di casa e i Sacramento Kings. La ragione di questo inconveniente è l'hockey: nella serata di martedì l'arena ha ospitato una partita dei Flyers, la franchigia NHL di Philadelphia, e la superficie ghiacciata come da prassi è stata posizionata sotto al campo da basket.
IL RIVERS FURIOSO

IL RIVERS FURIOSO

Serata da incubo per i Los Angeles Clippers che incappano nella loro terza sconfitta esterna consecutive cadendo a sorpresa in casa dei Brooklyn Nets, alla loro prima vittoria dopo sette sconfitte in fila. Una battuta d'arresto che ha preso sembianze ancora più negative dopo l'esplosione di rabbia da parte di Doc Rivers, espulso dal capo della terna arbitrale Ken Mauer per un doppio fallo tecnico e trattenuto a fatica da giocatori e staff.
ME AGAINST THE WORLD

ME AGAINST THE WORLD

Nella vittoria 112-103 di OKC sui New York Knicks, Russell Westbrook ha centrato la sua terza tripla doppia consecutiva, l'ottava di un inizio di stagione senza pari. In questo momento il play dei Thunder viaggia ad una media 31 punti, 10 rimbalzi e 11 assist e punta al record di Oscar Robertson, l'unico giocatore nella storia della lega ad aver chiuso un'intera stagione con una tripla doppia di media.
THE IRVING SHOW

THE IRVING SHOW

Vittoria più sofferta del previsto per i Cleveland Cavaliers in casa dei Philadelphia 76ers. I campioni NBA inseguono Embiid e compagni per i primi tre quarti ma grazie ai 19 punti di Kyrie Irving nel quarto quarto, season high a 39 punti per lui, strappano il tredicesimo successo stagionale. Lebron James chiude con una tripla doppia a 26 punti, 10 rimbalzi e 13 assist così come Kevin Love mette a referto 25 punti e 11 rimbalzi.
IL RECORD DI LOVE

IL RECORD DI LOVE

Kevin Love, nella vittoria 137-125 dei Cleveland Cavaliers sui Portland Trail Blazers, mette a referto 40 punti di cui 34 solo nel primo quarto, nuovo record per la NBA rispetto ai primi quarti, mancando di soli tre punti il record assoluto di punti in un quarto realizzato nel gennaio 2015 da Klay Thompson con 37. Nuovo record di franchigia anche per i Cavaliers che hanno realizzato 21 delle 36 triple tentate.
KEEP ON WINNING

KEEP ON WINNING

I Los Angeles Clippers battono anche i Toronto Raptors e con il loro attuale record (13-2) centrano la loro miglior partenza di sempre. A trascinare la squadra di Doc Rivers alla terza vittoria consecutiva, la decima in undici partite, sono i BIg Three: Chris Paul (26 punti e 12 assist), Blake Griffin (26 punti) e DeAndre Jordan (17 punti e 12 rimbalzi), oltre ai 20 di J.J. Reddick e i 12 di Jamal Crawford.
BUTLER FA VOLARE I BULLS

BUTLER FA VOLARE I BULLS

Terza vittoria su quattro partite in trasferta per i Chicago Bulls, nel pieno del loro "Circus Trip". La squadra di Fred Hoiberg si è imposta allo Staples Center 118-110 sui Los Angeles Lakers trascinata dai 40 punti di Jimmy Butler. Un season high reso possibile da 14 canestri su 23 tentativi dal campo e 12 su 14 ai liberi in aggiunta a sette rimbalzi e sei assist. Serata off per Dwyane Wade tenuto a riposo da Hoiberg.
BACK IN BUSINESS

BACK IN BUSINESS

Debutto stagionale per Jrue Holiday che firma 21 punti nella vittoria casalinga 113-101 dei New Orleans Pelicans sui Portalnd Trail Blazers. Il 26enne aveva saltato le prime 12 partite di regular season per stare vicino a sua moglie malata di cancro e alla sua neonata figlia. Il suo ritorno in campo è stato caratterizzato anche da degli occhiali protettivi che Holiday ha indossato per tenere al sicuro l'occhio operato per ricostruire l'osso orbitale.
MISTER TRIPLA DOPPIA

MISTER TRIPLA DOPPIA

Ennesima tripla doppia stagionale per James Harden che mette a referto 26 punti, 12 rimbalzi e 14 assist nella vittoria casalinga 126-109 dei suoi Houston Rockets sui Portland Trail Blazers, alla seconda sconfitta consecutiva. Nella sera che segna il rientro in campo di Patrick Beverley, Mike D'Antoni può essere soddisfatto per la prestazione generale della sua squadra dato che tutto il quintetto ed il sesto uomo sono andati in doppia cifra.
MARC SWAGGY GASOL

MARC SWAGGY GASOL

Con una tripla nei secondi finali, festeggiata imitando la camminata swag di Conor McGregor a UFC 205, Marc Gasol ha permesso ai Memphis Grizzlies di imporsi 111-107 sul campo dei Los Angeles Clippers. Grazie a quel canestro Gasol ha chiuso il match con 26 punti (season high), secondo marcatore di serata per coach Fizdale dopo Mike Conley (30). I Clippers interrompono la loro striscia di sette vittorie consecutive.
DUNCAN, FOREVER 21

DUNCAN, FOREVER 21

I San Antonio Spurs ritireranno il numero 21 in onore di Tim Duncan il prossimo 18 dicembre in una cerimonia speciale. The Big Fundamental, insieme a Gregg Popovich, ha segnato la storia recente della franchigia texana vincendo 5 titoli NBA, di cui 2 griffati con il titolo personale di MVP delle Finals. Per questo e per moltissime altre ragioni, diventerà l'ottavo giocatore degli Spurs a cui verrà ritirato il numero.
SULLE SPALLE DI RANDLE

SULLE SPALLE DI RANDLE

Grazie a 32 punti di D'Angelo Russell e alla seconda tripla doppia in carriera di Julius Randle (17 punti, 14 rimbalzi e 10 assist) i Los Angeles Lakers centrano la loro settima vittoria stagionale imponendosi 125-118 allo Staples Center sui Brooklyn Nets. Per la squadra di Luke Walton si tratta della quarta vittoria casalinga su cinque partite e per la prima volta da Aprile 2013 i Lakers hanno un record positivo per due partite (7-5).
CLIPPERS FORZA SETTE

CLIPPERS FORZA SETTE

Settima vittoria consecutiva per i Los Angeles Clippers che allo Staples Center si sbarazzano senza troppi problemi dei Brooklyn Nets (127-95). Con questo successo, la squadra di Doc Rivers migliora ulteriormente il miglior record della lega, ora 10-1, e porta a 15,1 la media di punti di scarto con i propri avversari per un differenziale di totale di +183. Il top scorer di serata è Chris Paul: per lui 21 punti impreziositi da 9 assist.
cover Rivista Ufficiale NBA 115 novembre 2016

                        NOVEMBRE 2016: SEASON PREVIEW

LA Clippers v Cleveland Cavaliers

LeBron a casa di Wade: i Cavs ripartono da Chicago

Dopo lo stop casalingo contro i Los Angeles Clippers, i Cavaliers saranno impegnati questa notte in back to back sul campo dei Chicago Bulls.

Ovviamente l'attenzione sarà puntata su Lebron James e Dwyane Wade, compagni ai Miami Heat ma soprattutto grandi amici fuori dal parquet.

"Non credo che ripenserò ai quattro anni passati insieme a Miami - ha commentato James nel post pa ...
Houston Rockets v Golden State Warriors

I Rockets sbancano la Oracle Arena al secondo overtime

Si interrompe a 12 la serie di vittorie consecutive dei Golden State Warriors.

Alla Oracle Arena, gli Houston Rockets si impongono per 132-127 al secondo overtime.

A Golden State non bastano i 39 punti di Kevin Durant, impreziositi da 3 stoppate e 3 palle recuperate oltre a 13 rimbalzi, ne i 28 di Curry.

A condannare gli uomini di Kerr sono state le cattive[...]
Los Angeles Clippers v Brooklyn Nets

Doc Rivers, la sfuriata gli costa 15mila dollari

L'head coach dei Los Angeles Clippers, Doc Rivers, ha ricevuto una multa da 15mila dollari per le frasi offensive rivolte all'arbitro Ken Mauer successivamente alla sua espulsione contro i Brooklyn Nets.

"Ovviamente sapevo che sarei stato multato - ha commentato il diretto interessato - Non ho nessun problema a riguardo. Mi sta bene. Non he nemmeno letto la ragione per cui mi hanno[...]
2014 NBA Draft

Il lieto fine di Isaiah Austin: può giocare in NBA

Isaiah Austin è pronto per la NBA. I problemi di salute che lo avevano costretto al ritiro sono svaniti ed è lui a stesso a raccontarlo in un video apparso sul suo profilo Instagram in cui annuncia l'intenzione di realizzare quel sogno svanito a un passo dalla realizzazione.

Austin, in uscita[...]
James Harden

Vittoria Rockets sui Trail Blazers con 38 punti di Harden

La settima doppia doppia consecutiva di James Harden, la quattordicesima in diciassette partite stagionali, permette agli Houston Rockets di imporsi 130-114 in casa dei Portland Trail Blazers,.

Per i texani è il quinto successo nelle ultime sei partite.

"Giocando da playmaker - ha confidato il Barba nel post partita - affronto tanti tipi diversi di difese per cui devo solo[...]