Advertisement
Social  
   
  Registrati
Accedi al nuovo sito per i tuoi acquisti

STRAIGHT OUTTA UTAH

STRAIGHT OUTTA UTAH

Vittoria di straordinaria importanza per gli Utah jazz che si impongono in gara-5 96-92 sui Los Angeles Clippers allo Staples Center ed ora possono conquistare il passaggio al secondo turno con una vittoria casalinga in gara-6. Decisivi i 27 punti di Gordon Hayward, reduce da un intossicazione alimentare, e la doppia doppia a 11 punti e 11 rimbalzi di Rudy Gobert. Fra i Clippers, 28 punti per Paul e 26 per Redick.
GO BACK TO CANADA

GO BACK TO CANADA

25 punti di Norman Powell, 18 di DeMar Derozan e 16 di Kyle Lowry permettono ai Toronto Raptors di vincere 118-93 in casa dei Milwaukee Bucks e di riportare la serie in parità. Agli uomini di Jason Kidd non basta il nuovo career high ai playoff di Giannis Antetokounmpo (30). Tutto il quintetto titolare dei Raptors chiude oltre la doppia cifra mentre per i Bucks, oltre a Giannis, solo Middleton e Monroe vanno oltre i dieci punti.
PROTAGONISTA INATTESO

PROTAGONISTA INATTESO

I Boston Celtics si impongono anche in Gara-4 e con la vittoria 104-95 sui Chicago Bulls riportano in parità la serie, che ore torna al TD Garden. Decisivi i 33 punti di Isaiah Thomas e i 18 con 7 rimbalzi di un protagonista inatteso come Gerald Green. In previsione di Gara-5, Fred Hoiberg ha però alzato il livello di tensione accusando gli arbitri di favorire i Celtics, permettendo a Thomas di fare passi in ogni singolo possesso.
IN CONTROLLO TOTALE

IN CONTROLLO TOTALE

Steph Curry mette a referto 34 punti, a cui si aggiungono i 24 di Klay Thompson e i Golden State Warriors vincono in rimonta anche Gara-3 nonostante una pessima serata dall'arco. 119-113 il risultato finale con Kevin Durant ancora in borghese e Steve Kerr rimasto a San Francisco a causa dei suoi cronici problemi alla schiena. Nei Blazers, Lillard e McCollum combinano per 63 punti ma ancora una volta non basta.
COMMANDER IN CHIEF

COMMANDER IN CHIEF

Chris Paul si carica sulle spalle i Los Angeles Clippers e li porta la successo 111-106sugli Utah Jazz in Gara-3, conquistando così il vantaggio nella serie. per lui 34 punti ( di cui 24 solo nel secondo tempo) con 10 assist e 7 rimbalzi. Numero che cancellano in parte l'amarezza per l'ennesimo infortunio di Blake Griffin (da verificare le sue condizioni) e annullano i 40 punti di Gordon Hayward.
ONE FOR THE AGES

ONE FOR THE AGES

Sotto di 25 punti all'intervallo, i Cleveland Cavaliers firmano la più grande rimonta di sempre ai playoffs NBA e si impongono anche in Gara-3 sugli indiana Pacers. Tripla doppia per LeBron James, la sua diciassettesima ai playoffs, che chiude con 41 punti, 13 rimbalzi e 12 assist griffando così la sua ventesima vittoria consecutiva al primo turno e il sorpasso ai danni di Kobe Bryant nella classifica marcatori All-Time dei playoffs.
51 PUNTI DI AMAREZZA

51 PUNTI DI AMAREZZA

Russell Westbrook entra nel libro dei record della NBA come il primo giocatore di sempre a realizzare un tripla doppia oltre i 50 punti nella storia dei playoffs ma in conferenza stampa il suo commento è lapidario: "Non me ne frega un c***o delle statistiche". Si perchè gli Houston Rockets, grazie a 35 punti di James Harden, si impongono anche in Gara-2 ed ora volano ad OKC per Gara-3 in vantaggio 2-0 nella serie.
SORPRESA BULLS: E' 2-O

SORPRESA BULLS: E’ 2-O

C'è la firma a chiare lettere di Rajon Rondo nella vittoria 111-97 con cui i Chicago Bulls si sono portati sul 2-0 nella serie con i Boston Celtics. Per lui 11 punti, 14 assist e 9 rimbalzi che si aggiungono ai 22 punti di Jimmy Butler e Dwyane Wade. Il momento chiave della partita è il parziale da 14-4 griffato dagli uomini di Hoiberg nel quarto periodo. Serata da dimenticare, invece, per i Celtics che chiudono con il 30% da tre punti, 16 palle perse.
I BIG THREE PER IL 2-0

I BIG THREE PER IL 2-0

I Cleveland Cavaliers si portano sul 2-0 nella serie con gli Indiana Pacers dopo la vittoria 117-111 in Gara-2. Il successo porta la firma dei Big Three che combinano per 89 punti (37 Irving, 27 Love e 25 James) che annullano i 32 di Paul George e i 23 di Jeff Teague. Per LeBron è la 19esima vittoria consecutiva al primo turno, la più lunga dalle 20 di Magic Johnson, James Worthy e Michael Cooper. La serie ora si sposta in Indiana.
HARDEN STATE OF MIND

HARDEN STATE OF MIND

James Harden griffa con 37 punti, 9 assist e 7 rimbalzi la vittoria 118-87 degli Houston Rockets sugli Oklahoma City Thunder in Gara-1. Successo straripante nonostante un risicato 10/33 dalla linea dei tre punti, ben compensato dal 45/91 finale dal campo e da un dominio sotto i tabelloni che ha portato 56 rimbalzi complessivi. 22 punti con 11 rimbalzi per Russell Westbrook che però chiude anche con 9 palle perse.
ISO JOE AT THE BUZZER

ISO JOE AT THE BUZZER

Joe Johnson firma sulla sirena il canestro che permette agli Utah Jazz di espugnare lo Staples Center 97-95 in Gara-1 contro i Los Angeles Clippers. Per lui sono 21 i punti totoali. Gli uomini di Quin Snyder ora hanno dalla loro il fattore campo ma probabilmente perdono per tutta la serie Rudy Gobert, uscito dal campo dopo pochi secondi dalla palla a due per un infortunio al ginocchio.
ALL'ULTIMO RESPIRO

ALL’ULTIMO RESPIRO

Chicago Bulls e Indiana Pacers sono le ultime due squadre a strappare il biglietto per i playoff. Gli uomini di Fred Hoiberg si sono sbarazzati senza troppi problemi dei Brooklyn Nets (112-73) e affronteranno al primo turno i Boston Celtics. i Pacers, invece, hanno superato gli Atlanta Hawks conquistando il settimo posto e la possibilità di affrontare i Cleveland Cavaliers. Chiudono al nono posto i Miami Heat di Eric Spoelstra.
LA NOTTE DI METTA

LA NOTTE DI METTA

Alla sua ultima partita allo Staples Center, Metta World Peace si regala una serata di gloria segnando 18 punti nel secondo tempo e guidando i Los Angeles Lakers alla vittoria 108-96 sui New Orleans Pelicans. Per i gialloviola non è la migliore delle notizie dato che ora il secondo record negativo è ufficialmente dei Phoenix Suns ed hanno il 47,8 % di probabilità di tenere la propria scelta al Draft, protetta per le prime tre posizioni.
THERE GOES NUMBER 42

THERE GOES NUMBER 42

Russell Westbrook entra definitivamente nella storia della NBA firmando la tripla doppia numero 42 della sua stagione. A impreziosire una prestazione da 50 punti, 16 rimbalzi e 10 assist, Westbrook ha firmato anche il buzzer beater decisivo: una tripla impossibile da quasi nove metri che ha regalato la vittoria 106-105 a OKC sui Denver Nuggets, matematicamente fuori dai playoff nonostante i 34 punti di Danilo Gallinari.
UNA NOTTATA ORDINARIA

UNA NOTTATA ORDINARIA

I Portland Trail Blazers si impongono 101-86 sugli Utah Jazz e fanno un passo in avanti decisivo nella corsa ai playoff. Il protagonista di serata è Damian Lillard che chiude 59 punti (18/34 dal campo con 9/14 da tre e 14/16 ai liberi) 6 rimbalzi. 5 assist ma soprattutto con 0 palle perse. Si tratta del nuovo record di punti di franchigia, appartenuto in precedenza a Damon Stoudamire che nel 2005 segnò 54 punti contro i New Orleans Hornets.
cover

                        Aprile 2017: Who’s the MVP?

GettyImages-632628372

La generosità di Popovich: 5,000 dollari di mancia

Cinquemila dollari. E' quanto avrebbe lasciato di mancia Gregg Popovich.

Il locale in questione è il McEwen, un ristorante di Memphis situato a poca distanza dal FedEx Forum con una carta dei vini dall'altissima qualità.

Pop avrebbe cenato qui la sera del 21 aprile e quando è stato il momento di saldare il conto, oltre agli 815 dollari del listino ha aggiunto una mancia extr ...
GettyImages-533829070

NBA Awards Show: Drake sarà il presentatore

Sarà Drake il presentatore della prima edizione degli NBA Awards Show, il nuovo appuntamento voluto dalla lega per celebrare la consegna dei premi di fine stagione.

Al rapper canadese toccherà l'onore di svelare al mondo chi fra James Harden, LeBron James, Kawhi Leonard e Russell Westbrook si porterà a casa il titolo più ambito, quello di MVP.

Nella corso della serata[...]
Atlanta Hawks v Washington Wizards - Game One

Wizards, Markieff Morris: “Millsap è una femminuccia”

Un nuovo capitolo anima la faida fra fra Markieff Morris e Paul Millsap.

Dopo le lamentele di Millsap al termine di Gara-1 ("Noi giochiamo a basket, loro fanno MMA"), alla sirena di Gara-3, vinta dagli Hawks 116-98, è stato il turno di Morris che non ha usato giri di parole per descrivere l'atteggiamento tenuto in campo dal suo avversario diretto.

"Per come la vedo io - ha[...]
GettyImages-671314708

Los Angeles Clippers: playoff finiti per Blake Griffin

Blake Griffin salterà il resto dei playoff a causa dell'infortunio all'alluce del piede destro patito nel secondo quarto di Gara-3 contro gli Utah Jazz.

Griffin era uscito immediatamente dal campo zoppicando, facendo temere il peggio. In prima battuta i Clippers avevano comunicato che si era trattato di una semplice contusione ma gli ulteriori accertamenti a cui Griffin si è[...]
Boston Celtics v Chicago Bulls - Game Three

Crowder segna, Rondo lo sgambetta dalla panchina

Approfittando dell'assenza di Rajon Rondo, i Boston Celtics si sono imposti in Gara-3 sui Chicago Bulls per 104-87 con 18 punti di Al Horford e 16 di Isaiah Thomas.

Il play dei Bulls, fuori a tempo indeterminato a causa di una frattura al pollice della mano destra, ha trovato comunque il modo di entrare negli highlights del match grazie ad un tentativo di sgambetto ai danni di Jae[...]