Social  
   
  Registrati
Accedi al nuovo sito per i tuoi acquisti

BULLS: ADDIO D-WADE

BULLS: ADDIO D-WADE

Si chiude dopo una sola stagione la storia d'amore fra i Chicago Bulls e Dwyane Wade. Dopo le voci delle scorse settimane, infatti, le due parti hanno raggiunto un accordo per un buyout da 15 milioni di dollari. Ora il tre volte campione NBA è il free agent più ambito sul mercato e secondo quanto riportato da ESPN, i Cavs di LeBron James sarebbero i favoriti. Ad ogni modo non sono da escludere dalla corsa Spurs, OKC e Miami Heat.
MELO GOES TO OKLAHOMA

MELO GOES TO OKLAHOMA

Carmelo Anthony è un nuovo giocatore degli Oklahoma City Thunder. I Knicks ricevono in cambio Enes Kanter, Doug McDermott ed una scelta al Draft 2018. Fonti interne raccontano di come il coinvolgimento di Russell Westbrook e Paul George sia stato fondamentale per il suo approdo a OKC dato che sino al momento dello scambio Anthony aveva indicato gli Houston Rockets come sua unica destinazione gradita.
FOREVER 8, FOREVER 24

FOREVER 8, FOREVER 24

I Los Angeles Lakers il prossimo 18 dicembre, durante l'intervallo della sfida casalinga con i Golden State Warriors, renderanno omaggio a Kobe Bryant ritirando la sua maglia. Anzi, le sue maglie. Infatti i gialloviola hanno confermato che ritireranno sia la #8 che la #24, i due numeri che hanno caratterizzato la sua carriera. Il Mamba è così il primo giocatore NBA ad avere due numeri ritirati dalla stessa squadra.
T-MAC : LA HOF E' TUA

T-MAC : LA HOF E’ TUA

La Naismith Memorial Basketball Hall of Fame di Springfield ha un nuovo ed illustre componente: Tracy McGrady. L’ex stella di Toronto, Houston e Orlando è stato introdotto da Isiah Thomas, il GM che lo scelse al tempo del Draft. Oltre T-Mac, la classe 2017 è composta da: Zach Clayton, Nick Galis, Robert Hughes, Mannie Jackson, Tom Jernstedt, Jerry Krause, Rebecca Lobo, George McGinnis, Muffet McGraw e Bill Self.
UNA TRADE CLAMOROSA

UNA TRADE CLAMOROSA

Incredibile scambio sull'asse Boston-Cleveland: Kyrie Irving, a sorpresa, è un nuovo giocatore dei Celtics mentre Isaiah Thomas passa ai Cavaliers. Sempre nello scambio i Cavs hanno ottenuto anche Jae Crowder, Ante Zizic e la prima scelta (non protetta) al Draft 2018. E' la prima volta nella storia della NBA che le due squadre che si sono incontrate in finale di Conference si scambiano due All Star.
MANU'S BACK... AGAIN

MANU’S BACK… AGAIN

Secondo quanto riportato da Adrian Wojnarowski di ESPN, Manu Ginobili avrebbe sciolto le riserve sul suo futuro, scegliendo di giocare un'altra stagione in NBA. Ovviamente, per la sedicesima volta in carriera, lo farà con la divisa dei San Antonio Spurs che hanno deciso di prolungare di un altro anno il rapporto con l'argentino. In nero argento Ginobili ha vinto quattro titoli NBA ed è stato convocato per due volte all'All Star Game.
THANK YOU UTAH

THANK YOU UTAH

Gordon Hayward ha sciolto le riserve sul suo futuro annunciando, in una lettera apparsa su The Player's Tribune, la sua nuova squadra: i Boston Celtics. Hayward ha firmato un contratto quadriennale da 128 milioni di dollari, ritrovando in panchina Brad Stevens, suo allenatore ai tempi di Butler. I biancoverdi, quindi, mettono le mani su uno dei free agent più ambiti battendo la concorrenza dei Miami Heat e degli Utah Jazz.
GALLINARI AI CLIPPERS

GALLINARI AI CLIPPERS

Danilo Gallianri è un nuovo giocatore dei Los Angeles Clippers. L'affare, una sign and trade che oltre ai Nuggets ha coinvolto anche gli Hawks, è stato chiuso sulla base di un triennale da 65 milioni di dollari. Per liberare lo spazio salariale necessario per firmare l'azzurro, i Clippers hanno ceduto ad Atlanta Jamal Crawford, Diamond Stone (ottenuto dai Rockets nello scambio per (CP3) e cash consideration.
LOWRY, BACK IN TORONTO

LOWRY, BACK IN TORONTO

Dopo le voci che lo volevano lontano da Toronto, Kyle Lowry alla fine ha rinnovato con i Raptors. Per lui un contratto triennale per un totale di 100 milioni di dollari. Oltre a lui, Masai Ujiri è riuscito a convincere anche Serge Ibaka che ha firmato anche lui un contratto triennale (65 milioni). Con queste due mosse i Raptors arrivano a 130 milioni di stipendi garantiti, sforando il salary cap per la prima volta negli ultimi dieci anni.
COLPO DENVER: MILLSAP

COLPO DENVER: MILLSAP

Paul Millsap lascia gli Atlanta Hawks per accasarsi con i Denver Nuggets. L'accordo fra le due parti è stato siglato sulla base di un triennale da 90 milioni di dollari, con team option per il terzo anno. Millsap in questa stagione ha viaggiato ad una media di 24.3 punti, 9.3 rimbalzi e 4.3 assist. Con questa mossa gli Hawks perdono l'ultimo dei cinque titolari che nel 2015 vinsero 60 partite stagionali.
IL PIU' RICCO DI SEMPRE

IL PIU’ RICCO DI SEMPRE

Steph Curry ha firmato un nuovo contratto quinquennale con i Golden State Warriors dal valore totale di 201 milioni di dollari. Con questo nuovo accordo, il due volte MVP diventa il giocatore più pagato di sempre nella storia della NBA, il primo a sforare il tetto dei 200 milioni. Prima di oggi, Curry era al 79esimo posto dei giocatori attualmente più pagati della lega con un quadriennale da 44 milioni di dollari.
PAUL GEORGE A OKC

PAUL GEORGE A OKC

Paul George è un nuovo giocatore degli Oklahoma City Thunder. L'annuncio ufficiale è arrivata a poche ore dall'apertura della trade. Nella trade i Pacers hanno ottenuto in cambio Victor Oladipo e Domantas Sabonis ma nessuna scelta futura al Draft, come inizialmente annunciato. Sul futuro di George con OKC pesa come un macigno il suo contratto in scadenza nella prossima stagione e la volontà di firmare con i Los Angeles Lakers.
BYE BYE PHIL JACKSON

BYE BYE PHIL JACKSON

Phil Jackson non è più il presidente dei New York Knicks. La notizia, anticipata in mattinata da Adrian Wojnarowski, è stata confermata dalla stessa franchigia con un comunicato firmato dal proprietario James Dolan in cui si legge che: "Dopo un'attenta analisi, abbiamo deciso di comune accordo che i Knicks debbano prendere una direzione differente". Jackson paga gli insuccessi di squadra e la pessima gestione dello spogliatoio.
MVP! MVP! MVP! MVP!

MVP! MVP! MVP! MVP!

Russell Westbrook è l'MVP per la stagione 2016/17. Il play dei Thunder ha battuto la concorrenza di LeBron James, Kawhi Leonard e James Harden, coronando una stagione straordinaria in cui ha totalizzato 42 triple doppie battendo il record del 1961 firmato da Oscar Robertson. Non solo, Westbrook è diventato anche il primo giocatore nella storia della lega a chiudere la regular season con una tripla doppia di media.
BUTLER AI TIMBERWOLVES

BUTLER AI TIMBERWOLVES

Jimmy Butler è un nuovo giocatore dei Minnesota Timberwolves grazie ad scambio con i Bulls perfezionato a poche ore dal Draft. Oltre al tre volte All Star, Minnesota ha ricevuto anche la pick #16, diventata Justin Patton, mentre Chicago ha ottenuto Zach LaVine, Kris Dunn e la pick #7 che è stata utilizzata per selezionare Lauri Markkanen, lungo finlandese di Arizona su cui poggia il nuovo progetto tecnico dei Bulls.
cover124

                        Agosto/Settembre 2017

2017-18 Golden State Warriors Media Day

I Warriors non andranno alla Casa Bianca, la furia di Trump

La nuova stagione NBA parte con i fuochi d'artificio.

Durante il Media Day dei Golden State Warriors, Steph Curry ha dichiarato che non accetterà l'invito alla Casa Bianca per la tradizionale visita dei campioni NBA.

“Non voglio andare da Trump - ha affermato il due volte MVP - non mi piace quello che dice, oltre a quello che non dice, e il suo modo di comportarsi. Se la cos ...
GettyImages-683080478

NBA: nuove regole per i close out

La NBA ha deliberato che i close out pericolosi, quelli che comportano la ricaduta del tiratore in salto sul piede portato in avanti dal difensore di fronte a lui, potranno essere sanzionati con un flagrant foul.

"E' una decisione presa totalmente in difesa della sicurezza dei giocatori - ha commentato Joe Borgia, vice presidente NBA per le referee operations - Abbiamo notato che questo[...]
GettyImages-674438402 (2)

La corte spietata di Adidas a Giannis Antetokounmpo

Il prossimo 30 settembre Giannis Antetokounmpo diventerà free agent... nel mercato delle sneaker.

Il giocatore dei Bucks, infatti, al momento è sotto contratto con Nike ma il suo accordo scadrà a fine mese e allora tutti i grandi marchi sportivi si stanno buttando su di lui.

La corte più spietata è quella di Adidas. La compagnia tedesca, che recentemente è diventato il[...]
Chicago Bulls v Dallas Mavericks

Lakers: contratto annuale per Andrew Bogut

Andrew Bogut si veste di gialloviola.

Il centro australiano, infatti, ha raggiunto un accordo annuale non garantito con i Los Angeles Lakers sulla base di 2.3 milioni di dollari, il minimo previsto per i veterani.

Bogut è reduce da una frattura alla gamba sinistra che ha interrotto dopo nemmeno un minuto la sua esperienza con i Cavs.

I Lakers diventano la sua[...]
Denver Nuggets v Dallas Mavericks

Mason Plumlee firma con i Denver Nuggets

Si chiude la telenovela di Mason Plumlee che ha firmato un contratto triennale da 41 milioni di dollari con i Denver Nuggets.

In questo modo Denver potenzia ulteriormente il suo reparto lunghi ed impedisce allo stesso Plumlee di accettare la qualifying offer da 4.6 milioni di dollari che lo avrebbe reso free agent nella prossima stagione.

Arrivato a febbraio dai Portland Trail[...]