Social  
   
  Registrati
Accedi al nuovo sito per i tuoi acquisti

UN UOMO AL COMANDO

UN UOMO AL COMANDO

18 punti, 15 assist, 13 rimbalzi: LeBron James si ripresenta dopo la pausa per l'All Star Game con una tripla doppia, la sesta stagionale e la numero 48 in carriera, guidando i Cavs alla vittoria 119-104 sui New York Knicks. Per i campioni NBA, al quarto successo consecutivo, il top scorer di serata è Kyrie Irving (23) mentre i Knicks temono per le condizioni di Kristaps Porzingis, uscito per un problema alla caviglia.
RIVOLUZIONE LAKERS

RIVOLUZIONE LAKERS

L'ennesima stagione perdente ha portato ad un cambio radicale nella dirigenza dei Los Angeles Lakers. Jeanie Buss ha licenziato suo fratello Jim, che resta proprietario di minoranza della franchigia, e il General Manager Mitch Kupchak mentre Magic Johnson è stato nominato President of Basketball Operations. Non c'è ancora ufficialità sul nuovo GM ma dovrebbe essere Rob Pelinka, agente di Kobe Bryant.
IL RE DELLE STELLE

IL RE DELLE STELLE

Anthony Davis è la stella assoluta dell'All Star Game 2017. Nella sua New Orleans, The Brow segna 52 punti (26/39 dal campo con 20 punti nel quarto quarto) e batte il batte il record di Wilt Chamberlain (1962, 42 punti). Grazie a questo exploit, Davis ha portato alla vittoria 192-182 la Western Conference ed ha conquistato il titolo di MVP, il primo a farlo davanti al proprio pubblico dal 2011 (Kobe Bryant).
ALL STAR SATURDAY

ALL STAR SATURDAY

Glenn Robinson III è il nuovo re della schiacciate. Il giocatore degli Indiana Pacers succede a Zach LaVine nell'albo d'oro dello Slam Dunk Contesta battendo in finale Derrick Jones Jr. La gara del tiro da 3 è andata invece a Eric Gordon che ha battuto 21-28 Kyrie Irving nello spareggio finale. Infine, dopo la vittoria Karl-Anthony Towns nel 2016, è ancora un lungo a trionfare nello Skills Challenge: Kristaps Porzingis.
RISING STARS CHALLENGE

RISING STARS CHALLENGE

Team World si è aggiudicato il Rising Stars Challenge, l'evento che apre ufficialmente il weekend dell'All Star Game 2017 di New Orleans. Jamal Murray, coadiuvato da Hield (28) e Porzingis (24) trascina i suoi alla vittoria su Team USA con 36 punti in una partita trasformatosi nella classica esibizione semi-competitiva dopo i primi possessi. Per i 'padroni di casa' 33 punti per Kaminsky, 24 per Towns e 19 per Simmons.
ISAIAH THE GREATEST

ISAIAH THE GREATEST

Con i 33 punti segnati contro i Philadelphia 76ers, di cui 13 nel quarto periodo, Isaiah Thomas firma la sua 40esima partita consecutiva con almeno 20 punti pareggiando il record di franchigia centrato da John Havlicek nella stagione 192/73. La cosa più importante per Brad Stevens, è però la quarta vittoria consecutiva dei suoi uomini, la decima nelle ultime undici partite, che cementa sempre di più il secondo posto ad est.
SERGE GOES TO TORONTO

SERGE GOES TO TORONTO

Serge Ibaka è un nuovo giocatore dei Toronto Raptors. L'ex Thunder, che a giugno andrà in scadenza di contratto, lascia i Magic dopo solo 56 partite in cui ha viaggiato ad una media di 16 punti e quasi 7 rimbalzi per accasarsi alla corte di Masai Ujiri, che con l'arrivo dello spagnolo nativo del Congo spera di scuotere un ambiente reduce da 11 sconfitte nelle ultime 15 partite. Nella trade, i Magic ottengono Terence Ross e una scelta al draft.
TRIPLE E TRIPLA DOPPIA

TRIPLE E TRIPLA DOPPIA

Seconda tripla doppia stagionale per Nikola Jokic che firma 17 punti, 20 rimbalzi e 12 assist nella vittoria 132-110 dei Nuggets su Golden State. Denver abbatte la resistenza dei Warriors con una grandinata di triple: alla sirena sono 24, eguagliando il record stagionale degli Houston Rockets, con sei giocatori su nove in doppia cifra. Per gli uomini di Steve Kerr, privi di Klay Thompson, 25 punti di Kevin Durant e 19 di Patrick McCaw.
MELO FOR THE WIN

MELO FOR THE WIN

Vittoria a sorpresa per i New York Knicks, la settima nelle ultime 27 partite, che interrompono una striscia di quattro sconfitte casalinghe consecutive battendo 90-94 i San Antonio Spurs al Madison Square Garden. Carmelo Anthony firma 25 punti e supera Charles Barkley al 25esimo posto nella classifica dei migliori marcatori di tutti i tempi della NBA. Per gli Spurs, Kawhi Leonard chiude con 36 punti.
TORNA A CASA KD

TORNA A CASA KD

Nella notte che segna il primo ritorno di Kevin Durant ad OKC, i Golden State Warriors si impongono 130-114 sugli Oklahoma City Thunder. KD chiude con 34 punti e 9 rimbalzi mentre il suo antagonista diretto, Russell Westbrook, sfiora l'ennesima tripla doppia stagionale con 47 punti, 11 rimbalzi e 8 assist. "Il basket è divertimento, specialmente in un ambiente del genere. Non ho mai sentito questi tifosi così rumorosi".
STORICA TRIPLA DOPPIA

STORICA TRIPLA DOPPIA

Draymond Green è il primo giocatore nella storia della NBA a firmare una tripla doppia senza segnare almeno 10 punti. Il giocatore dei Warriors, nella vittoria 122-107 di Golden State sui Memphis Grizzlies, infatti ha chiuso con 12 rimbalzi, 10 assist e 10 palle rubate con soli 4 punti. Inoltre, Green è il primo giocatore a mettere a referto almeno 10 rubate e 5 stoppate dalla stagione 1973/74.
26 AND STILL COUNTING

26 AND STILL COUNTING

Russell Westbrook firma la sua 26esima tripla doppia stagionale con 29 punti, 12 rimbalzi e 11 assist che permettono ad OKC di imporsi 109-118 sui Cleveland Cavaliers. Ai campioni NBA non bastano i 28 punti con 4 assist di Kyrie Irving, la doppia doppia a 15 punti e 12 rimbalzi di Kevin Love ne tanto meno i 18 punti di LeBron James. Per gli uomini di Tyronn Lue è la prima sconfitta dopo quattro vittorie consecutive.
RISVEGLIO WARRIORS

RISVEGLIO WARRIORS

I Golden State Warriors si mettono alle spalle la sconfitta in casa dei Sacramento Kings, e le polemiche successive, imponendosi 92-123 sui Chicago Bulls alla Oracle Arena. E' la 138esima volta che la squadra di Steve Kerr evita una sconfitta in back-to-back in regular season. Nella notte del suo 27esimo compleanno, Klay Thompson chiude con 28 punti mentre Draymond Green mette a referto 19 punti con 5 triple a segno.
SULLE SPALLE DI KYRIE

SULLE SPALLE DI KYRIE

Nella serata in cui LeBron James (32 punti) sale al 20esimo posto della classifica all time NBA per palle rubate e fissa il suo career high con 17 assist, i Cleveland Cavaliers si affidano a Kyrie Irving per strappare il successo in overtime 140-135 sul campo dei Wahington Wizards. Sono suoi i due canestri decisivi dopo l'uscita per falli dello stesso LeBron, autore però della tripla che ha rimesso la partita in parità a 0,3 dalla sirena.
PIERCE, ADDIO BOSTON

PIERCE, ADDIO BOSTON

Paul Pierce si congeda dal pubblico del TD Garden con un bacio al logo dei Boston celtics. The Truth, prossimo al ritiro, ha giocato la sua ultima partita davanti a quello che per 17 anni è stato il suo pubblico. Per l'occasione, Rivers lo ha schierato titolare, concedendogli una prima ovazione al momento del cambio, e poi, su pressione dei tifosi biancoverdi, lo ha rimesso in campo nei secondi finali per l'ultimo canestro.
cover 118

                        Febbraio 2017: Il gioco delle coppie

Philadelphia 76ers: stagione finita per Ben Simmons?

La stagione di Ben Simmons, prima scelta assoluta al Draft 2016, potrebbe terminare ancora prima di cominciare.

La frattura al quinto metatarso del piede destro che lo tiene ai box da ottobre non sembra essere guarita completamente dato che l'ultima risonanza a cui si è sottoposto, secondo quanto riportato da
Javale McGee

E alla fine Javale si arrabbiò: guerra social con Shaq

Che Javale McGee sia il bersaglio preferito di Shaquille O'Neal nei suoi celeberrimi 'Shqatin' a Fool', i video con cui l'opinionista di TNT raccoglie le giocate peggiori e più divertenti della NBA, è un dato di fatto.

Ieri però l'ironia di Shaq nei confronti del giocatore dei Warriors si è arricchita di un nuovo capitolo che però, per la prima volta, ha mandato su tutte le furie[...]
LA Clippers v Golden State Warriors

Il recap della notte: Warriors 50 punti in un quarto, Boogie debutto perdente a NOLA

Più che una vittoria è una vera e propria dimostrazione del dominio tecnico che i Golden State Warriors possono imporre a qualsiasi avversario.

Alla Oracle Arena, gli uomini di Steve Kerr si impongono 123-113 sui Los Angeles Clippers grazie ad un terzo quarto da 50 punti, nuovo record stagionale, con cui cancellano i 12 punti di svantaggio all'intervallo e annientano le velleità di[...]
Oklahoma City Thunder v LA Clippers

Los Angeles Clippers: Chris Paul torna in campo

Chris Paul è pronto al rientro in campo e potrebbe già farlo questa notte nella trasferta dei Los Angeles Clippers in casa dei Golden State Warriors.

"E' in gran forma - ha detto di lui Doc Rivers - Ha partecipato a tutto l'allenamento. Potrebbe giocare. Non posso dirvi se lo farà o meno ma è stato dichiarato idoneo dai medici. Vogliamo solo che si senta a suo agio".

[...]
Paul George

Mercato NBA: rumors e trade ufficiali a poche ore dalla deadline

Paul George. E' questo il nome più importante su cui si stanno infittendo le voci di mercato a poche ore dalla trade deadline fissata alle 21 italiane.

Fonti interne raccontano di un interessamento da parte dei Los Angeles Lakers. Nulla di concreto ma, secondo quanto riportato da ESPN, il neo-presidente dei gialloviola Magic Johnson avrebbe raggiunto il suo rivale storico Larry Bird,[...]